Danio Rerio

Brachydanio Rerio Brachydanio Rerio aquabase.it

Danio rerio, detto anche Danio zebrato o Pesce zebra, appartiene alla famiglia Cyprinidae. Ha un corpo allungato e leggermente appiattito sui fianchi, con pinne di piccole dimensioni e la bocca con due paia di barbigli, orientata verso l’alto, infatti in genere occupa le parti superiori della colonna d’acqua. Di colore blu presenta delle strisce orizzontali bianco-argentee dalle branchie fino alla pinna caudale ed il ventre bianco o giallo.

Informazioni aggiuntive

  • Nome scientifico Danio rerio (Hamilton, 1882), nomenclatura precedente Brachydanio rerio
  • Nome comune Danio zebrato, Pesce zebra
  • Famiglia Cyprinidae
  • Provenienza Asia (Pakistan, India, Bangladesh e Nepal)
  • Dimensioni 5
  • Temperatura 22-25
  • pH 6.5–7.5
  • Descrizione Ha un corpo allungato e leggermente appiattito sui fianchi, con pinne di piccole dimensioni e la bocca con due paia di barbigli, orientata verso l’alto, infatti in genere occupa le parti superiori della colonna d’acqua. Di colore blu presenta delle strisce orizzontali bianco-argentee dalle branchie fino alla pinna caudale ed il ventre bianco o giallo.
  • Habitat Si trova sia in acque correnti di canali e ruscelli che stagnanti, lo si rintraccia infatti anche nelle risaie.
  • Alimentazione È onnivoro, in natura si ciba principalmente di larve d'insetti, piccoli crostacei e vermi. In acquario non disdegna i mangimi vegetali, liofilizzati alternati a cibo vivo.
  • Comportamento Vivace e gregario.
  • Dimorfismo sessuale I maschi in età adulta risultano più snelli mentre le femmine hanno ventre più gonfio.
  • Riproduzione La riproduzione avviene facilmente in acquario. A seguito di un vivace corteggiamento e la formazione di una coppia stabile, avviene la fecondazione delle uova tramite emissione dei gameti in acqua. Le uova fecondate si adagiano sulle foglie delle piante o sul fondo e devono essere protette anche dai genitori che potrebbero cibarsene. La prole che ne scaturirà già dopo circa due giorni non sarà soggetta a cure parentali. Dopo pochi giorni, esaurito il sacco vitellino, i piccoli in acquario dovranno essere alimentati con mangimi specifici.
  • Allevamento in acquario Necessita di essere allevato in gruppi di almeno 6-8 individui, in vasche di almeno 80 litri, infatti essendo un veloce nuotatore, ha bisogno di spazio. Il fondo dovrebbe essere scuro con vegetazione abbondante, disposta in modo da lasciare aree libere per il nuoto. Bisogna assicurare inoltre una buona illuminazione. Può essere inserito in acquario con altre specie delle stesse dimensioni. Robusto ed adattabile, è adatto per l’allevamento da parte di neofiti.
Letto 1701 volte

Articoli correlati (da tag)

Altro in questa categoria: Tanichthys Albonubes »
Devi effettuare il login per inviare commenti

Il sito aquabase.it utilizza cookie tecnici necessari al suo corretto funzionamento, e cookie di terze parti utili alle finalità specificate nella Privacy Policy

Cliccando su OK o proseguendo nella navigazione di questo sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie, anche in ordine alla loro disattivazione, consulta la Privacy Policy