Pseudothropheus Elongatus

Pseudothropheus Elongatus Pseudothropheus Elongatus aquabase.it

Pseudotropheus elongatus, conosciuto anche come Elongated mbuna, appartiene alla famiglia Cichlidae (ciclidi africani del lago Malawi). Possiede una forma allungata e molto snella, da cui deriva la sua denominazione. Nel maschio la livrea è blu-azzurra con delle bande scure (nere o blu) disposte verticalmente mentre la femmina ha una colorazione brunastra. Il maschio inoltre ha la parte superiore della testa e del torace praticamente nera e può presentare una o più macchie chiare e tondeggianti sulla pinna anale. Le livree possono cambiare a seconda della zona di provenienza.

Informazioni aggiuntive

  • Nome scientifico Pseudotropheus elongatus
  • Nome comune Elongated mbuna
  • Famiglia Cichlidae
  • Provenienza Endemico del lago Malawi
  • Dimensioni Circa 9 cm. in natura, può raggiungere gli 11 cm. in acquario
  • Temperatura 22-27°C
  • pH 7.5-8.5
  • Habitat Si rintraccia in più località del lago Malawi, in particolare nelle isole di Likoma, Mbenji, Chisumulu, Chirwae e nella baia di Mbamba. Vive vicino alle rocce tra i 5 ed i 30 metri di profondità nutrendosi dell’aufwuchs, cioè lo strato di copertura algale e dei microrganismi che si forma su di esse.
  • Alimentazione In natura si nutre dello strato di aufwuchs sopra descritto, che riesce solo a pizzicare e non grattare via come altre specie, per cui si prodiga molto per la difesa del suo territorio. In acquario accetta cibo secco e congelato (gamberetti, mysis, krill), nel quale non deve assolutamente mancare la componente vegetale.
  • Comportamento Risulta territoriale quindi aggressivo, in quanto in natura deve difendere le rocce da cui trae il nutrimento e che fungono da difesa con i loro anfratti. Le femmine e gli individui più giovani si rintracciano anche in gruppi, di pochi esemplari.
  • Dimorfismo sessuale La femmina risulta più chiara e meno sgargiante, caratterizzata da una colorazione brunastra, a differenza del maschio che è di colore blu-azzurro con striature scure verticali.
  • Riproduzione L’evento riproduttivo ha luogo su di una roccia liscia o comunque in un anfratto roccioso. La femmina incuberà in bocca le uova fecondate per circa tre settimane; essa deve in genere trovare riparo dal maschio in questo periodo, perché esso comunque continua a corteggiarla. Gli avannotti dopo la schiusa stazioneranno ancora pochi giorni nella bocca della madre.
  • Allevamento in acquario Necessita di essere ospitato in un vasca grande, di almeno 200-250 litri in un gruppo di almeno 4 individui. Deve infatti avere spazio perché risulta aggressivo verso i conspecifici. Può essere comunque abbinato ad altri Mbuna, evitando però specie con la stessa livrea e varietà della sua stessa specie. L’allestimento deve prevedere molte rocce che possibilmente devono ricoprirsi di alghe per simulare quanto più il loro ambiente naturale, ed un fondo a granulometria fine. Si possono inserire piante sullo sfondo di grandi dimensioni ed in numero limitato.
Letto 1529 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Il sito aquabase.it utilizza cookie tecnici necessari al suo corretto funzionamento, e cookie di terze parti utili alle finalità specificate nella Privacy Policy

Cliccando su OK o proseguendo nella navigazione di questo sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie, anche in ordine alla loro disattivazione, consulta la Privacy Policy