Aulonocara Stuartgranti

Aulonocara Stuartgranti conosciuto anche come Flametail Peacock appartiene alla famiglia Cichlidae (ciclidi del lago Malawi). Ha il corpo dal profilo ovale, compresso sui fianchi con la testa abbastanza appuntita, che ospita grandi occhi e la bocca all’apice. Possiede una lunga pinna dorsale che percorre quasi tutta la lunghezza del corpo. I maschi di tale specie possono mostrare un'ampia gamma di sfumature di colore a seconda del luogo di provenienza, ma di solito le varianti più diffuse sono la blu e la gialla. La livrea è molto meno sgargiante nelle femmine che assumono colorazioni sui toni del grigio-marroncino. Gli esemplari mostrano comunque tutti delle striature verticali più scure rispetto alla colorazione di fondo.

Informazioni aggiuntive

  • Nome scientifico Aulonocara Stuartgranti
  • Nome comune Flametail Peacock
  • Famiglia Cichlidae
  • Provenienza Africa (Lago Malawi)
  • Dimensioni 16 cm. circa
  • Temperatura Questo pesce tollera un range di temperatura molto ampio che va dai 20 fino ai 27 gradi, ma resiste anche a temperature più alte fino a 30-31 gradi per periodi comunque limitati a qualche giorno.
  • pH 7.5-8.5
  • Habitat In natura questo pesce vive nei fondali sabbiosi e rocciosi del Lago Malawi dove ci sono molti anfratti con rocce stondate in cui può nascondersi e riprodursi.I valori dell'acqua principali di questo lago sono caratterizzati da una durezza elevata di GH intorno ai 20° e anche il KH raggiunge i 15° circa con un PH alkalino superiore a 8
  • Alimentazione Questi pesci sono onnivori e prediligono una alimentazione proteica, ma per favorire la digestione si nutrono anche di alghe.
  • Comportamento Pesce non particolarmente aggressivo, tranne per la sua territorialità durante la fase riproduttiva.
  • Dimorfismo sessuale Si comincia a vedere la differenza tra maschio e femmina soltanto dopo il terzo/quarto mese dalla nascita. Da piccoli sono entrambi di colore grigio e non si notano differenze particolari.Il maschio da adulto è molto colorato con colori sgargianti e la pinna anale e dorsale finiscono appuntite, mentre la femmina rimane di colore grigio e accenna qualche colore nelle estremità delle pinne.
  • Riproduzione La riproduzione di questo pesce è molto spettacolare, essendo un incubatore orale effettua la deposizione di circa 25 uova nei pressi di una roccia stondata e protetta da intrusi che pulisce accuratamente o direttamente nella sabbia, aspettando che il maschio le cosparga di sperma fecondandole, per poi prendere le uova in bocca e incubandole per circa 3 settimane. A volte la fecondazione avviene direttamente in boccaSi può notare in questa fase il classico tremolio e gli scatti che il maschio fa per mettersi davanti alla femmina. Durante tutto questo periodo di incubazione la femmina che è l'unica a fare le cure parentali non mangia e è esposta a rischi essendo debole e sottoposta a stress. Rilascia i piccoli in un luogo sicuro quando hanno assorbito il sacco vitellino sono nuotanti e autosufficenti.I piccoli lasciati dalla femmina possono raggiungere anche i 10mm
  • Allevamento in acquario Occorrono vasche di grandi dimensioni di almeno 120-150cm di lunghezza con una capienza minima di 300-400 litri per allevare questo tipo di pesci. L'iedale è una vasca di 500-600 litri allestita biotopo Malawi con fondale di sabbia fine ambra o bianca e rocce stondate con molti anfratti dove possono ricreare il loro abitat naturale insieme ad altri pesci del Malawi di pari dimensioni. Si possono inserire anche alcune varietà di piante, tipo Microsorum pteropus, Ceratophyllum demersum, Vallisneria gigantea o asiatica, Anubias che sono piante che non riescono a sradicare. Questi pesci sono abituati ad acque molto dure molto resistenti e tollerano valori di inquinanti abbastanza alti.Di solito la maggior parte delle acque di rubinetto vanno bene se l'acqua viene trattata prima con un buon biocondizionatore. Logicamente l'acqua d'osmosi con l'aggiunta dei sali specifici per ciclidi africani è migliore. Si consiglia di alimentare 2 o 3 volte al giorno ed alternare con mangimi specifici sia in scaglie che in granuli, e per esemplari adulti si possono somministrare anche degli stick. Si può somministrare anche del cibo congelato e liofilizzato tipo, artemia,krill,chironomus,ecc. Il Filtraggio deve essere molto efficace con pompe potenti (portata 5-6 volte l'ora della capacità dell'acquario) e i cambi d'acqua devono essere fatti in base all'affollamento della vasca. Si consigliano comunque cambi ogni circa 15 giorni con un 20-30% di acqua cambiata. Possono convivere con quasi tutti i cilcidi del Malawi e non sono particolarmente aggressivi, tranne nelle fasi di riproduzione. Sono adatti anche a neofiti essendo di facile mantenimento in acquario.
Letto 3378 volte

Video

{youtube}xAJtoLn8jQs{/youtube}
Devi effettuare il login per inviare commenti

Il sito aquabase.it utilizza cookie tecnici necessari al suo corretto funzionamento, e cookie di terze parti utili alle finalità specificate nella Privacy Policy

Cliccando su OK o proseguendo nella navigazione di questo sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie, anche in ordine alla loro disattivazione, consulta la Privacy Policy