Corydoras Julii

Corydoras Julii Corydoras Julii aquabase.it

Corydoras julii, conosciuto anche come Corydoras leopardo, appartiene alla famiglia Callichthyidae. Questa specie presenta un corpo abbastanza tozzo ricoperto in parte da scaglie ossee, con ventre appiattito e testa grossa e caratteristica bocca a ventosa, posizionata inferiormente, con tre paia di barbigli che servono per aiutare l’esemplare a trovare il cibo sul fondo. La colorazione è grigio-argentea con macchie nere o blu disposte su tre file da cui deriva il nome comune di Corydoras leopardo. Si confonde facilmente con il Corydiras trilineatus, che presenta maculature più raggruppate, comunque per distinguerli sarebbe opportuno conoscere l'esatta zona di provenienza, che nel caso del Corydoras julii è il Rio Para. È dotato di pinne trasparenti, tranne la dorsale che presenta una macchia nera e la caudale che mostra le stesse macchie presenti sul corpo.

Informazioni aggiuntive

  • Nome scientifico Corydoras julii (Steindachner, 1906)
  • Nome comune Corydoras leopardo
  • Famiglia Callichthyidae
  • Provenienza Nord-est del Brasile, Rio delle Amazzoni
  • Dimensioni 4 – 6 da adulto
  • Temperatura 24 – 28°C
  • pH 6-8
  • Habitat In natura predilige le acque chiare, con vegetazione. Vive principalmente sul fondale.
  • Alimentazione Tale specie è onnivora, infatti, sebbene la dieta si basi principalmente su cibi di origine vegetale, mangia anche piccoli invertebrati e se particolarmente denutriti alcuni esemplari possono rivelarsi saprofaghi. Si cibano soprattutto di notte. In acquario sono nutriti con delle specifiche pastiglie vegetali e con cibo vivo o congelato (Daphnia, Tubifex, Chironomus) da somministrare due volte la settimana. Viene utilizzato come pesce pulitore perché mangia i residui che si vanno ad adagiare sul fondo.
  • Comportamento Gli esemplari di questa specie sono pacifici e gregari, infatti vivono in gruppi di almeno una decina di individui, in cui sono presenti più maschi che femmine. In natura formano anche comunità con altre specie di Corydoras. Si muovono soprattutto la notte alla ricerca di cibo sul fondo. Risalgono alle volte in superficie in quanto hanno necessità di inghiottire aria per assorbire ossigeno tramite il tubo digerente riccamente vascolarizzato.
  • Dimorfismo sessuale Non ci sono segni particolarmente evidenti, se non la forma leggermente più tozza delle femmine adulte e pinna dorsale più arrotondata, che invece risulta appuntita con raggi più allungati nei maschi.
  • Riproduzione È necessario in genere avere 2-3 maschi per ogni femmina, anche perché di prassi non si formano coppie fisse. Sono interfecondi anche con altre specie di Corydoras. In natura si riproducono dopo la stagione delle piogge per cui anche in acquario è consigliato diminuire temperatura e durezza per stimolarli. Le uova deposte dalla femmina hanno forma cilindrica e sono bianche, sono adagiate su rocce e foglie per poter essere fecondate dal maschio. Spesso vengono in parte mangiate dagli stessi genitori provati dall’evento riproduttivo. Dopo 3-4 giorni di incubazione le uova si schiudono. Il ciclo vitale in natura dura 5-6 anni, mentre in acquario possono arrivare a vivere anche fino a 15 anni.
  • Allevamento in acquario Si consiglia una vasca di almeno un centinaio di litri, con una base ampia per permettergli le scorrerie sul fondo, che di conseguenza non deve essere di materiale troppo grossolano e tagliente per non danneggiare i bargigli. Devono essere inseriti almeno 4 – 6 esemplari per formare un gruppo stabile. Apprezzano i nascondigli quindi è il caso di inserire rocce o decori che gli permettano di trovare degli angoli riparati, nonché della vegetazione ricca, ricordandosi però di non esporli ad una luce non troppo intensa. Essendo pacifici e vivendo principalmente sul fondo, convivono facilmente con altre specie di pesci, quali ad esempio Hemigrammus ocellifer, Hyphessobrycon erythrostigma o Thayeria boehlkei.
Letto 1392 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Il sito aquabase.it utilizza cookie tecnici necessari al suo corretto funzionamento, e cookie di terze parti utili alle finalità specificate nella Privacy Policy

Cliccando su OK o proseguendo nella navigazione di questo sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie, anche in ordine alla loro disattivazione, consulta la Privacy Policy